PiccoliPiaceri Press News (@Freemilano.info)

Periodico online no-profit di Angela Costa, Enrico Rasero e Patrizia Moretti

  • Accessi unici

    • 235.935 hits
  • settembre: 2022
    L M M G V S D
     1234
    567891011
    12131415161718
    19202122232425
    2627282930  
  • bgm

  • Archivi

Gran Ballo di Tchaikovsky 2022 Circolo Filologico Milanese 27-9

Posted by Freemilano su 1 settembre 2022

Gran #Ballo di #Tchaikovsky 2022- Circolo #Filologico #Milanese, martedì 27 #settembre, ore 19 #Musica, #pittura, #scultura, #enogastronomia, #moda

martedì 27 settembre 2022, alle ore 19, al Circolo Filologico Milanese, si terrà il Gran Ballo di Tchaikovsky, iniziativa indetta dall’ambiziosa associazione Stravinsky Russkie Motivi, realtà che si propone come finalità l’amicizia tra le diverse culture attraverso la bellezza delle arti, presieduta dal soprano Larissa Yudina.

La serata di beneficenza si svolgerà nello splendido luogo rappresentato dal Circolo Filologico Milanese di via Clerici n.10 e sarà ambientata nella seconda metà dell’Ottocento nella cornice dell’opera di Tchaikovsky Eugenio Oneghin.

Musica, pittura, scultura, enogastronomia, moda. Insomma, tutte le forme d’arte in dialogo in un evento che celebra l’amicizia tra le culture.

Demetrio Colaci e Larissa Yudina

Il Gran Ballo di Tchaikovsky:

quando le arti non hanno confini

 

Martedì 27 settembre una serata di gala all’insegna della bellezza e dell’amicizia

 organizzata dall’associazione Stravinsky Russkie Motivi

 

Martedì 27 settembre 2022, alle ore 19, al Circolo Filologico Milanese, si terrà il Gran Ballo di Tchaikovsky, iniziativa indetta dall’ambiziosa associazione Stravinsky Russkie Motivi, associazione fondata da Larissa Yudina, Olga Kourbatova e Ombretta Romano, realtà che si propone come finalità l’amicizia tra le diverse culture attraverso la bellezza delle arti. 

La serata di beneficienza si svolgerà nello splendido luogo rappresentato dal Circolo Filologico Milanese di via Clerici n.10 e sarà ambientata nella seconda metà dell’Ottocento nella cornice dell’opera di Tchaikovsky Eugenio Oneghin, ispirata all’omonimo romanzo di Aleksandr Puškin che con grande ironia si svolge tra amore e odio, amicizia e passione. La serata sarà accompagnata dall’Orchestra Stravinsky composta da solisti internazionali con la partecipazione di cantanti e attori, che interpreteranno le più toccanti scene d’amore di questa meravigliosa opera.

Quella del 27 settembre sarà una serata di gala di fattura unica, che raccoglie nello stesso luogo la quasi totalità delle forme d’arte. Discipline che convivono e dialogano nell’affascinante serata ideata da Larissa Yudina, soprano di fama internazionale e Presidente dell’Associazione Stravinsky Russkie Motivi.

Sarà sulle note dell’opera Eugenio Oneghin che si svolgerà la serata, un capolavoro che si ispira al romanzo che il critico Belinskij identificò come l’opera più ispirata di Puškin, la creatura preferita della sua fantasia, quella in cui la sua personalità si è riflessa pienamente, e in modo luminoso, e per dirla col critico Ivanov, rappresenta il primo, e forse unico, romanzo in rima della letteratura moderna.

Questo grande lavoro letterario rappresentò niente meno che l’ispirazione per Tchaikovsky per comporre l’opera omonima in tre atti rappresentata a Mosca nel 1879. Spontanea e facile, l’Oneghin è opera gradevole e sentimentale. Eugenio Oneghin rappresenta per l’Associazione Stravinsky Russkie Motivi una prezioso spunto per ribadire due concetti-chiave, perni fondamentali dell’attività di questa importante realtà: da una parte l’assoluta importanza della conoscenza, della bellezza e delle arti in generale per portare avanti un messaggio di pace e di fratellanza tra le culture; dall’altra l’interesse per i valori che accomunano tutti gli esseri umani, senza distinzioni: l’importanza dell’amicizia e della lealtà all’interno di essa, l’importanza dell’amore come sentimento costitutivo della vita, la compassione e la fedeltà. Quella raccontata nell’opera Eugenio Oneghin è grande storia di esseri umani che si rivolge agli esseri umani per aiutarli a scoprire che sono tutti uguali, e che, in fondo, la psicologia, nella sua grande e poliedrica complessità, accomuna tutti gli uomini e le donne.

Così come sarà il capolavoro di Modest Musorgskij “Boris Godunov”, sempre basato su un romanzo di Puškin, a inaugurare il prossimo 7 dicembre la stagione 2022-2023 del Teatro alla Scala di Milano, ispirazione dell’intera serata del 27 settembre è Eugenio Oneghin, storia che funge da punto di riferimento per la letteratura e per l’opera russe ed europee.

I commensali avranno infatti il prezioso privilegio di assaggiare le primizie di produttori locali grazie al prezioso contributo dell’architetto Emilio Bosco, che sarà l’autore, in sala, durante il banchetto, di una vera e propria “narrazione emozionale” dei prodotti serviti, in un racconto che ne decanterà le qualità e le peculiarità, condividendone coi commensali le caratteristiche e facendone cogliere gli aspetti più particolari. Quale migliore occasione per degustare ottimo Barolo e prezioso tartufo ascoltando melodie senza tempo?

Due ospiti speciali della serata: la pittrice Roberta Betti, artista dalla spiccata sensibilità coloristica il cui talento l’ha portata a esporre in prestigiose realtà artistiche come la Amart Gallery di Bruxelles e al Salone della Torre Eiffel di Parigi; la scultrice Lucia Albertini, artista quotata sul “Catalogo dell’arte moderna italiana” Mondadori, che negli anni ha esposto i suoi lavori a Torino, Genova, Parma, Lucca, Padova, Roma, Berlino, Londra, Lugano, e alla Biennale di Venezia.

Momento saliente della serata sarà una Lotteria benefica a cui i commensali saranno invitati a partecipare. In palio premi di altissimo valore, dalle opere d’arte di Roberta Betti alle ceramiche artigianali siciliane, da una selezione di Tè giapponesi fino alle bellissime sculture di Lucia Albertini. Il tutto a scopo benefico, una riffa che consentirà a questa iniziativa di donare il proprio sostegno a realtà filantropiche quali Malerba Charity Trust ONLUS, realtà attenta al sostegno dei bambini e molto attiva nella creazione di ponti fra culture, “Casa della giovane – Irma Meda” ONLUS, associazione che si propone di favorire l’integrale realizzazione delle giovani lontane dal proprio ambiente, e Fondazione Ariel, realtà che crede in un mondo dove le famiglie con bambini con disabilità possano essere integrate a pieno titolo nella società.

L’ospite d’onore (e Padrino della serata) è un ottimo ambasciatore della grande qualità artistica di questo appuntamento milanese: si tratta del baritono Demetrio Colaci, musicista di fama internazionale, che sarà protagonista di questo appuntamento artistico, affiancato dal grande talento di Larissa Yudina stessa, un soprano dalla potenza vocale dotato di grande sensibilità, esperienza e conoscenza del repertorio russo e italiano. Vincitrice di numerosi concorsi solistici internazionali, Yudina, oltre a essere promotrice culturale, è una cantante molto amata dal pubblico, portatrice di un talento che le ha consentito di dare vita ad una carriera lunga e importante.

L’intrattenimento musicale sarà pilotato dall’Orchestra Stravinsky, organico che riunisce in sé eccellenti musicisti provenienti da tutto il mondo, a partire da Tatyana Fedevych (primo violino, Ucraina) a Gianfranco Messina (secondo violino, Italia), alla viola di Irina Balta (Russia) al violoncello di Adriano Cancro (Italia) e il flauto di Monica Giannone, fino al contrabbasso di Luigi Correnti e l’arpa di Patrizia Vergone. Un cast vocale di livello stellare, con Larissa Yudina (soprano, Italia/Russia), Hayk Vardanyan (tenore, Armenia) e Demetrio Colaci (baritono, Italia). Un ottimo emblema del respiro internazionale che connota la serata del 27 settembre, momento in cui la bellezza delle arti non conosce confini.  Il programma musicale della serata è scandito da alcune delle più interessanti pagine di questa bellissima opera di Tchaikovsky, dal Preludio alle Arie più significative dei protagonisti, Eugenio, Lenski, Olga e Tatjana, mentre per la serata danzante il programma prevede pagine senza tempo di Johann Strauss figlio,  da “Accelerazioni”, “Sangue viennese”, “Sul bel Danubio blu”, “Rose dal sud” e “Valzer dell’Imperatore”, Tchaikovsky, con la celebre e dinamica Polacca da Eugenio Oneghin, un valzer da La bella addormentata due danze da Lo Schiaccianoci, Saint-Saens, con il commovente quadro dedicato al Cigno dal Carnevale degli animali, Giuseppe Verdi, con l’aria “La donna è mobile” da Rigoletto, Offenbach, con il Can Can da Orfeo, e Luigi Arditti, con la celebre romanza-valzer “Il Bacio”.

Serata danzante che si svolgerà tra le meraviglie dei costumi dell’epoca, messi a disposizione per l’occasione dalla Sartoria Teatrale Arianna, da Adriana Monaco, specializzata in abiti storici, e dalla Sartoria Teatrale Bianchi. Grandi professionisti a cui rivolgersi per noleggiare una mise “in stile” per la serata.

Di fianco alla musica, ingrediente della serata sarà anche la danza: i ballerini della Società di danza di Milano e della Società di danza di Monza, preparati dai Maestri Rosa Matera, Sergio Amato e Livia Ghizzoni, si esibiranno durante l’intera serata.

Spazio, ovviamente, anche alla moda, l’arte del vestirsi, con una sfilata che si terrà durante la serata, un omaggio alla Settimana della Moda, durante la quale, del resto, si svolge la serata.

Una grande serata come quella del Gran Ballo di Tchaikovsky è il frutto del risultato della collaborazione di tante, prestigiose realtà, ognuna eccellente nel proprio campo, capaci di mettere passione e competenza a disposizione di questa serata magica. Stravinsky Russkie Motivi è l’associazione cui va il merito di aver ideato e organizzato l’intera manifestazione, grazie alla passione e all’esperienza della sua Presidente Larissa Yudina che, con instancabile voglia di mettersi al servizio dell’eccellenza e della bellezza, ha intessuto negli anni una vera e propria rete di collaborazioni con alcune delle più interessanti realtà del territorio. Per quest’anno, il versante enogastronomico sarà curato dall’Associazione Assapurari, Associazione Culturale non profit, ambasciatrice dell’esperienza relativa al cluaster bio-mediterraneo all’EXPO di Milano.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Sono tanti, dunque, i partners della serata.

Technical Partners: Jacopo Mola – Exclusive Italian brand, Mattarte Antiques, CDEK Milan – logistic solutions, Cantine Serio, Resturant Beluga Milano, Lord Truffle, Avanzi fiori di Cristiano Pinto, Tea in Italy, Studio Legale Sutti, Jacopo Mola Yacht, Jacopo Mola Italian Wine Excellence, Arttable.Milano, Artemenko Nataliya, Almier, Centro Culturale Candide, Studio Legale Bonomo, Abiti Storici di Adriana Monaco, Sartoria Teatrale Arianna, Sartoria Teatrale Bianchi.

Questi, invece, i Media Partners ufficiali della serata: celebreMagazine World, Luxury Investment Magazine, Journal des Bijoux, Rinascimento Magazine, Beach Radio UK, MB Media Consulting.

Come partecipare al Gran Ballo di Tchaikovsky?

E’ possibile prenotarsi pagando una quota di 180 euro (prezzo soci: 160 euro; Tavolo Vip: 300 euro), che comprende aperitivo, cena, intrattenimento e dopocena, attraverso bonifico bancario sul seguente conto:

IBAN IT40 C010 30329 000 000 028 64138

Indicando come causale “Gran Ballo di Tchaikovsky per beneficenza, beneficiario Stravinsky Russkie e Motivi” e inviando una copia del bonifico all’indirizzo mail stravinskyrusskiemotivi@gmail.com.

 

Dove alloggiare?

Per tutti i partecipanti che desiderano il pernottamento a Milano, il Gran Ballo di Tchaikovsky ha come sponsor l’Hotel Lombardia (Viale Lombardia, 74 20131, Milano. Tel: +39 022824849), che offrirà ai partecipanti uno speciale sconto del 20% sul valore delle camere, incluso un ricco Buffet per colazione. (Camera singola, 95 euro, camera doppia, 115 euro)

Per Informazioni contattare il 338-5624180 (Larissa), 391-7375595 (Olga), 328-4511178 (Maria).

Pubblicità

Sorry, the comment form is closed at this time.

 
NewsMilano.org

Redazione online di Giovanna Lombardo

NewsMilano1960

Redazione online di Giovanna Lombardo

nonsolomilano.com

Rivista di attualità, moda, società

ALMA Real Estate

di Monica Spinelli

Modeemodi Press

Blog Redazione di Mode&Modi a cura di Laura Cusari

Fifty shades of Reds

IF YOU LIKE IT, WEAR IT!

MilanoPressit

Arte Cultura Food Beverage Fashion Design Moda Bellezza Salute Benessere Spettacoli Cinema Musica Notizie Teatro

MilanoNews.biz

Testata online di notizie utili per milanesi e non

Bakeka Annunci Gratis

cerco,offro,regalo,immobiliari

Nero Piuma

Blog di una scrittrice

Fashioncloudette's Blog di Claudia de Matthaeis

Live your life with style.......!!!

Meet The Artists - Art Box

Impara l'arte e non metterla da parte. Anto.

viviennelanuit

Non si sale mica nella vita, si scende. Lei non poteva più. Lei non poteva più scendere fin dove ero io… C'era troppa notte per lei intorno a me.“

Cucina, Divertiti e Assaggia

la cucina di famiglia fatta col cuore

ROMY_MC

All Style by Romina Cartelli

La Vita Attraverso Cinema e Arte

La vita attraverso il cinema

versicolando

anonimo nottambulo pervado

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: